Menu

Ho trovato questi bellissimi Shashbay da un venditore vicino Taraz, arrivano da una famiglia al confine col Kyrgyzstan anche se a me sembrano molto piu’ Tajiki/Uzbeki per via dell’intenso colore.
Per il resto condizione perfetta, meravigliosi e pesantissimi, pensavo di trasformarli in orecchini ma è alquanto impossibile.

Ma cosa vuol dire Shashbay? Questa parola deriva dal Kazako “ШАШБАУ” , “ШАШ” vuol dire capelli and “БАУ” Nastro, questi ornamenti venivano legati alla fine di lunghe trecce per capelli nell’asia centrale ai tempi delle nostre nonne, le persone ricche o con un buono status sociale li sfoggiavano in giro.

Nel Karakalpakstan le ragazze non sposate generalmente intrecciavano i capelli in quattro piccole trecce. La loro pettinatura differiva da quella degli Uzbeki e dei Kazaki in quanto avevano due piccole trecce nella parte anteriore delle tempie oltre alle trecce principali che scendevano lungo la schiena. Queste trecce del tempio erano a loro volta fatte di due trecce più piccole avvolte insieme. Solitamente venivano indossati dall’età di circa 11 a 12 anni.

Le decorazioni a treccia si usavano sempre in coppia. Le donne non sposate indossavano shashbaw separati in ogni treccia. Avevano una larghezza compresa tra i 2 e i 3 cm e erano intessuti su un telaio . Perline e monete erano cucite su di esse e nappe adornavano le estremità. Il tutto spesso con l’aggiunta di parti in argento e lega di vari materiali, creando delle bellissime decorazioni ( 3 immagine a destra ).

Alcune foto dei miei Shashbay, è molto difficile trovarne in buone condizioni e con inserti di vari metalli, la maggior parte è stata persa o distrutta. Decorazioni molto simili si possono trovare in tutta l’Asia centrale in quanto gli Shashbay erano molto famosi tra le popolazioni Turkmene.

No Comments

    Leave a Reply